20.09.2021 - 10:00, Inizio dibattimento

Luogo: I Aula penale
Caso: SK.2021.11

Natura dei reati

Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per titolo di perturbamento della circolazione pubblica per negligenza (art. 237 n. 1 cpv. 1 e n. 2 CP).



Osservazioni

A. è accusato di avere, il 19 agosto 2018, mentre pilotava un elicottero, provocato, per negligenza, il rischio di una collisione con un piccolo velivolo che stava decollando dall’aeroporto di Samedan.



Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
27.09.2021 - 09:00, Inizio dibattimento
28.09.2021, Continuazione dibattimento
29.09.2021, Continuazione dibattimento
30.09.2021, Continuazione dibattimento
01.10.2021, Continuazione dibattimento
05.11.2021 - 10:00, Lettura sentenza

Luogo: I Aula penale
Caso: SK.2020.21

Natura dei reati

Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatrice privata contro A. e B. per titolo di riciclaggio di denaro aggravato (art. 305bis n. 1 e 2 CP) e responsabilità dell’impresa (art. 305bis n. 1 e 2 CP in combinato disposto con l’art. 102 cpv. 2 in relazione con i cpv. 1 e 3 CP).



Osservazioni

A. è in sostanza accusato di avere, in qualità di CEO dell’allora Banca B., tra il 16 gennaio 2012 ed il 10 febbraio 2016, trasferito valori patrimoniali per EUR 133 milioni su relazioni commerciali svizzere ed estere ed effettuato pagamenti per EUR 61 milioni per l’acquisto di velivoli di lusso, immobili esteri, eccetera, in favore di una terza persona perseguita in una separata procedura. I valori patrimoniali summenzionati sarebbero stati ottenuti da tale terza persona tramite gestione infedele, gestione che avrebbe causato all’accusatrice privata – una filiale di un fondo di investimento statale – un danno dell’importo di EUR 148 milioni. A. avrebbe sputo che i valori patrimoniali erano di origine criminale e si sarebbe così reso colpevole di riciclaggio di denaro qualificato.

L’allora banca B. è accusata di non avere assicurato alcuna divisione adeguata delle funzioni né alcuna Compliance indipendente, come neppure un monitoraggio efficace delle relazioni commerciali a rischio, di non avere evitato conflitti di interessi e non avere mantenuto un sistema di controllo efficace ed indipendente. Ciò avrebbe consentito ad A. di effettuare le azioni di riciclaggio contestategli.



Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Tedesco
06.10.2021 - 10:30, Inizio dibattimento
06.10.2021, Lettura sentenza

Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2021.27

Natura dei reati

Causa (in procedura abbreviata) Ministero pubblico della Confederazione e accusatori privati contro A. per titolo di ripetuto furto (art. 139 n. 1 CP), ripetuta bancarotta fraudolenta e frode nel pignoramento (art. 163 CP), ripetuta violazione del segreto postale e del segreto delle telecomunicazioni (art. 321ter CP) nonché inosservanza da parte del debitore di norme della procedura di esecuzione e fallimento (art. 323 CP).



Osservazioni

A. è accusato di avere, dal febbraio 2019 al febbraio 2020, in qualità di postino presso la Posta Svizzera, rubato almeno 17 invii postali e di essersi appropriato dei relativi oggetti per un valore di almeno fr. 25'700.--. Inoltre, dal 20 agosto 2019 al 16 settembre 2019, nonché il 5 novembre 2019, avrebbe sottaciuto all’ufficio esecuzioni di Winterthur-Wülflingen, nell’ambito dell’esecuzione di pignoramenti, di avere dei redditi.



Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
07.10.2021 - 09:30, Inizio dibattimento
07.10.2021, Lettura sentenza

Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2021.22

Natura dei reati

Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per violazione dell’art. 2 cpv. 1 della Legge federale che vieta i gruppi "Al-Qaïda" e "Stato islamico" nonché le organizzazioni associate (RS 122) e ripetuta rappresentazione di atti di cruda violenza (art. 135 cpv. 1 e 1bis CP).



Osservazioni

A. è accusato di avere, nel periodo tra febbraio 2018 e ottobre 2019, effettuato propaganda per le organizzazioni terroristiche “Stato islamico” e “Al-Qaïda” attraverso diversi account su social media, Inoltre egli avrebbe, da agosto 2017 fino a ottobre 2019, fabbricato, rispettivamente posseduto, 21 video e 47 immagini contenenti rappresentazioni di atti di cruda violenza vietate.



Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Tedesco
15.10.2021 - 09:30, Inizio dibattimento

Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2021.33

Natura dei reati

Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per violenza o minaccia contro le autorità e i funzionari (art. 285 n. 1 CP), ingiuria (art. 177 CP) e impedimento di atti dell’autorità (art. 286 CP).



Osservazioni

A. è accusato di avere, il 20 febbraio 2017, in occasione di un controllo a bordo di un treno, afferrato l’agente di polizia dei trasporti B. per il colletto della giacca e spinto contro un sedile. A. avrebbe opposto resistenza fisica all’arreso da parte degli agenti B., C. e D., i quali sarebbero riusciti ad ammanettarlo solo con grande sforzo. Egli si sarebbe a quel momento inginocchiato deliberatamente e avrebbe dovuto essere portato fuori dal treno dagli agenti di polizia dei trasporti. Infine A. è accusato di avere ripetutamente insultato i tre agenti della polizia dei trasporti.



Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
18.10.2021 - 09:30, Inizio dibattimento
I Aula penale

19.10.2021, Continuazione dibattimento
I Aula penale

20.10.2021, Continuazione dibattimento
II Aula penale

21.10.2021, Continuazione dibattimento
II Aula penale

22.10.2021, Continuazione dibattimento
II Aula penale

22.10.2021, Continuazione dibattimento
II Aula penale

27.10.2021, Continuazione dibattimento
II Aula penale

28.10.2021, Continuazione dibattimento
II Aula penale

29.10.2021, Continuazione dibattimento
II Aula penale

03.11.2021, Data di riserva
I Aula penale

04.11.2021, Data di riserva
I Aula penale

08.11.2021, Lettura sentenza
I Aula penale

Caso: SK.2019.50

Natura dei reati

Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatrice privata contro A. per titolo di riciclaggio di denaro aggravato (art. 305bis n. 1 e 2 CP) e di istigazione alla falsità in documenti (art. 251 n. 1 CP in combinato disposto con l’art. 24 CP), facente seguito a una sentenza del Tribunale federale (6B_993/2017 del 20 agosto 2019) che ha statuito in merito a un ricorso interposto contro la sentenza della Corte penale del Tribunale penale federale del 30 gennaio 2017 (SK.2015.24).



Osservazioni

In seguito al rinvio della causa da parte del Tribunale federale (sentenza 6B_993/2017), la Corte penale deve nuovamente esaminare se A. si è reso autore colpevole di riciclaggio di denaro aggravato e di istigazione alla falsità in documenti, per avere nel periodo tra ottobre 2002 e aprile 2004, compiuto atti di riciclaggio di valori patrimoniali provento di attività criminali, anche distrattive, da lui stesso e da altri commesse tra il 1996 e il 2003 nell’ambito della bancarotta fraudolenta del gruppo B., a danno di diverse società; rispettivamente per avere nel mese di maggio 2004 o successivamente, determinato C. a fare uso dell’apposito formulario bancario, sul quale lo stesso C. aveva precedentemente attestato un’avente diritto economico diverso da quello reale.



Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Italiano
20.10.2021, Ripresa dibattimento
21.10.2021, Continuazione dibattimento
22.10.2021, Continuazione dibattimento
26.10.2021, Continuazione dibattimento
27.10.2021, Continuazione dibattimento
28.10.2021, Continuazione dibattimento
29.10.2021, Continuazione dibattimento

Luogo: I Aula penale
Caso: SK.2020.40

Natura dei reati

Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatori privati contro 1. A. per titolo di truffa per mestiere (art. 146 cpv. 1 e 2 CP), ripetuto abuso della qualità di rappresentante, in parte tentato (art. 158 n. 2, in combinato disposto con l’art. 22 CP), partecipazione alla commissione del reato di ripetuta amministrazione infedele qualificata, in parte tentata (art. 158 n. 1 cpv. 2 e 3, in combinato disposto con gli art. 22, 24 o 25 e 26 CP), riciclaggio di denaro aggravato (art. 305bis n. 1 e n. 2 cpv. 2 e cpv. 2 lett. b CP), eventualmente partecipazione al reato di ripetuta amministrazione infedele qualificata (art. 158 n. 1 cpv. 2 e 3, in combinato disposto con gli art. 24 o 25, 26 CP), subordinatamente ripetuta appropriazione indebita, in parte tentata (art. 138 n. 1 cpv. 2, in combinato disposto con gli art. 22, 29 lett. d CP), in via ancora più subordinata ripetuta amministrazione infedele  qualificata, in parte tentata (art. 158 n. 1 cpv. 1 e 3, in combinato disposto con gli art. 22, 29 lett. d CP), 2. B. per titolo di ripetuta truffa, in parte tentata (art. 146 cpv. 1, in combinato disposto con l’art. 22 CP), ripetuta amministrazione infedele qualificata e ripetuto abuso della qualità di rappresentante, in parte tentati (art. 158 n. 1 cpv. 2 e 3, n. 2, in combinato disposto con l’art. 22 CP), riciclaggio di denaro aggravato (art. 305bis n. 1 e n. 2 cpv. 2 e cpv. 2 lett. b CP), ripetuta falsità in documenti (art. 251 n. 1 cpv. 1-3, in combinato disposto con l’art. 255 CP), eventualmente ripetuta amministrazione infedele qualificata, in parte tentata (art. 158 n. 1 cpv. 2 e 3, in combinato disposto con l’art. 22 CP) e 3. C. per titolo di truffa (art. 146 cpv. 1 CP), partecipazione al reato di ripetuta amministrazione infedele qualificata e ripetuto abuso della qualità di rappresentante, in parte tentati (art. 158 n. 1 cpv. 2 e 3, n. 2, in combinato disposto con gli art. 22, 24 o 25 e 26 CP), ripetuto abuso della qualità di rappresentante, in parte tentato (art. 158 n. 2, in combinato disposto con l’art. 22 CP), riciclaggio di denaro aggravato (art. 305bis n. 1 e n. 2 cpv. 2 e cpv. 2 lett. b CP), falsità in documenti (art. 251 n. 1 cpv. 1-3 CP), eventualmente partecipazione al reato di amministrazione infedele qualificata (art. 158 n. 1 cpv. 2 e 3, in combinato disposto con gli art. 24 o 25 e 26 CP), subordinatamente partecipazione al reato di ripetuta appropriazione indebita, in parte tentato (art. 138 n. 1 cpv. 2, in combinato disposto con gli art. 22, 24 o 25, 26, 29 lett. d CP), in via ancor più subordinata partecipazione al reato di amministrazione infedele qualificata, in parte tentato (art. 158 n. 1 cpv. 1 e 3, in combinato disposto con gli art. 22, 24 o 25, 26, 29 lett. d CP).



Osservazioni

A., B., e C., sono accusati di avere commesso diversi reati contro il patrimonio in danno di D. Holding, un’importante azienda industriale in Russia, e di E. S.A., una società lussemburghese, e di avere danneggiato, rispettivamente tentato di danneggiare, gli interessi patrimoniali delle suddette società, nella misura di EUR 100 milioni, rispettivamente di EUR 11 milioni.



Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Tedesco
04.11.2021 - 10:00, Inizio dibattimento
04.11.2021, Lettura sentenza

Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2021.19

Natura dei reati

Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per titolo di perturbamento della circolazione pubblica per negligenza (art. 237 n. 1 prima frase CP in combinato disposto con l’art. 237 n. 2 CP).



Osservazioni

A. è accusato di non avere preparato il volo con la dovuta attenzione e di essere di conseguenza precipitato, il 17 aprile 2019, da un'altezza di circa 10 metri durante un volo in parapendio biposto.



Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
09.11.2021 - 10:30, Inizio dibattimento
10.11.2021, Data di riserva

Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2021.8

Natura dei reati

Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatori privati contro A. per titolo di ripetuto furto (art. 139 CP) e ripetuta violazione del segreto postale e del segreto delle telecomunicazioni (art. 321ter CP).



Osservazioni

A. è accusato di avere, nel periodo dal 1° aprile 2018 al 4 dicembre 2019, durante il suo lavoro al punto di distribuzione, rispettivamente durante i suoi giri di consegna, aperto almeno 29 invii postali, di averli portati a casa sua o altrove e di avere sottratto alla Posta Svizzera, rispettivamente ai rispettivi proprietari dei pacchi, per appropriarsene, gli oggetti di terzi in essi contenuti per un valore delittuoso complessivo di almeno CHF 13'447.93, al fine di arricchirsi indebitamente.



Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
11.11.2021 - 08:30, Inizio dibattimento
11.11.2021, Lettura sentenza

Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2021.26

Natura dei reati

Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per titolo di uso delittuoso di materie esplosive o gas velenosi (art. 224 CP).



Osservazioni

A. è accusato di avere acceso, il 1° agosto 2020 a Berna al termine di una partita di calcio, un oggetto pirotecnico e di avere messo in pericolo la vita e l’integrità di diverse persone che si trovavano nelle immediate vicinanze, come pure la proprietà altrui. A. medesimo sarebbe rimasto gravemente ferito alla mano.



Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
18.11.2021 - 09:00, Inizio dibattimento
19.11.2021, Data di riserva

Luogo: I Aula penale
Caso: SK.2021.7

Natura dei reati

Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatori privati contro A. per titolo di uso delittuoso di materie esplosive o gas velenosi (art. 224 cpv. 1 CP), subordinatamente per complicità in uso delittuoso di materie esplosive o gas velenosi (art. 224 cpv. 1 in combinato disposto con l’art. 25 CP), violenza o minaccia contro le autorità e i funzionari (art. 285 n. 1 CP), impedimento di atti dell’autorità (art. 286 cpv. 1 CP), ingiuria (art 177 cpv. 1 CP), commercio non autorizzato (art. 37 n. 1 LEspl) come pure manifestazione vietata (art. 10f cpv. 1 lett. a dell’Ordinanza 2 COVID 19 in combinato disposto con l’art. 6 cpv. 2 dell’Ordinanza 2 COVID 19 nella versione del 13 marzo 2020, e art. 7 LEp), rispettivamente divieto di assembramento nello spazio pubblico (art. 10f cpv. 2 lett. a dell’Ordinanza 2 COVID 19 in combinato disposto con l’art. 7c cpv. 1 dell’Ordinanza 2 COVID 19 nella versione del 13 marzo 2020, e art. 7 LEp).



Osservazioni

In via principale A. è accusata di avere, nel 2017, sparato fuochi d'artificio presso il Consolato Generale della Repubblica di Turchia sito a Zurigo insieme a un autore ignoto. Inoltre, nel 2020, a Zurigo, nell’ambito dei controlli di identità, rispettivamente in occasione del suo arresto di polizia, avrebbe impedito agli agenti di polizia di compiere i loro atti ufficiali, li avrebbe insultati e aggrediti. Infine, nel 2020, avrebbe bruciato un petardo non autorizzato nella stazione centrale di Zurigo e avrebbe svolto un evento non autorizzato con oltre 300 persone durante la pandemia di coronavirus.



Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
30.11.2021 - 10:15, Inizio dibattimento
01.12.2021, Data di riserva

Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2021.17

Natura dei reati

Causa Ministero pubblico della Confederazione e Dipartimento federale delle finanze contro A. per titolo di esercizio intenzionale di un’attività quale intermediario finanziario senza autorizzazione, subordinatamente per esercizio per negligenza di tale attività (art. 44 LFINMA in combinato disposto con l’art. 14 LRD).



Osservazioni

Nell’ambito di un «Initial Coin Offering», tra la fine di dicembre del 2017 e la metà di febbraio del 2018 la società B. avrebbe emesso un “Token” quale mezzo di pagamento, senza essersi precedentemente affiliata ad un organismo di autodisciplina (OAD) o avere ottenuto un’autorizzazione da parte della FINMA. Emissione che A., nella sua qualità di membro del consiglio di amministrazione di B., non avrebbe impedito.



Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
03.12.2021 - 10:00, Inizio dibattimento
03.12.2021, Lettura sentenza

Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2021.14

Natura dei reati

Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per titolo di violenza o minaccia contro le autorità e i funzionari (art. 285 CP), ingiuria (art 177 CP in combinato disposto con l‘art. 10 LFSI), nonché utilizzo di un veicolo senza un titolo di trasporto valido o un’altra autorizzazione (art. 57 cpv. 3 LTV).



Osservazioni

A. è accusato di non essere stato in possesso, in occasione di un controllo dei biglietti, di un supplemento notturno e di non aver ottemperato alle molteplici richieste di identificazione di due dipendenti Securitas. A. è inoltre accusato di averli insultati, minacciati ed aggrediti fisicamente.



Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
07.12.2021 - 10:00, Inizio dibattimento
07.12.2021, Lettura sentenza

Luogo: I Aula penale
Caso: SK.2021.29

Natura dei reati

Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per titolo di impedimento di atti dell’autorità (art. 286 CP), come pure di mancato rispetto di provvedimenti nei confronti della popolazione e di gruppi specifici di persone (art. 3b e art 13 lett. f ordinanza COVID-19 situazione particolare in combinato disposto con l’art. 40 e l’art. 83 cpv. 1 lett. j LEp).



Osservazioni

A. è accusato di essersi rifiutato di fornire le proprie generalità o di esibire il certificato medico che lo esonerava dall'obbligo della mascherina per le lezioni individuali di chitarra, in occasione di un controllo di polizia per violazione dell'obbligo di indossare la mascherina all'interno della stazione ferroviaria di Lucerna.



Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco